Parco Archeologico di Camarina. Ragusa

Riqualificazione e valorizzazione funzionale del Parco Regionale di Camarina nell’ambito del progetto pilota “Poli museali di eccellenza nel Mezzogiorno”

L’intervento è compreso nel più ampio “Progetto pilota Poli museali di eccellenza nel Mezzogiorno” che ha lo scopo di potenziare la capacità attrattiva del patrimonio museale ed archeologico esistente e, più in esteso, della domanda culturale, organizzando i siti in forma sistemica, dotandoli di un adeguata qualità di servizi e connettendoli in una rete territoriale omogenea. Il fatto che il Parco di Camarina sia compreso in un tour ideale, insieme ad altri siti archeologici come quello di Forza d’Ispica e Cava d’Ispica, comporta che la proposta sia orientata ad allestimenti flessibili, facilmente adattabili agli altri siti e fortemente identitari.

Accanto alla riqualificazione dei percorsi di visita e al miglioramento dell’accessibilità è stata sviluppata l’ipotesi di un sistema integrato e multifunzionale per allestire nell’area i servizi di comunicazione, illuminazione, sicurezza e comfort. Il cuore dell’intervento, in ognuno dei siti, è il miglioramento della visibilità e della comprensione dei luoghi. In tal senso l’esempio più significativo è nella valorizzazione dei resti archeologici dell’agorà dove si è sperimentato un sistema evocativo per potenziare la percezione del complesso nella sua interezza e consentire la riconoscibilità del significato e delle forme originali e una corretta lettura dei volumi architettonici che determinano la piazza altrimenti indefinita.

2015

Concorso internazionale per il progetto definitivo bandito dalla Regione Sicilia – Parco Regionale di Camarina