Tempio di Diana a Nemi. Roma

Progetto di restauro e valorizzazione

Il Comune di Nemi ha inteso procedere alla predisposizione di un progetto che consenta l’apertura al pubblico e la fruizione dell’area del Tempio di Diana per la visita e la comprensione delle importantissime testimonianze archeologiche. Attualmente l’area non è fruibile, pur essendo di grande rilevanza storica e culturale, come testimoniato dalla lunga campagna di indagini archeologiche di cui è stata oggetto.

Le antiche strutture riemerse dagli scavi hanno la necessità di essere poste in sicurezza e rese fruibili e comprensibili. L’edificio sorto sopra il Tempio, anch’esso oggetto dell’intervento, è attualmente inutilizzato e presenta una condizione di avanzato stato di degrado che è causa di pericolo. Con il progetto, oltre all’impellente istanza conservativa, si intende proporre un Centro di Visita, una struttura di accoglienza e informazione per i visitatori.

Periodo di esecuzione: 2019 in corso di realizzazione
Committente: Comune di Nemi
Prestazione professionale: progetto definitivo, esecutivo, coordinamento della sicurezza e direzione lavori
Importo: €. 250.000,00