Santuario di Giunone Sospita. Lanuvio (RM)

Progetto integrato di valorizzazione e fruizione dell’area archeologica 

Il Santuario di Giunone Sospita occupava il versante S-O del Colle S. Lorenzo, un’area di straordinario impatto nell’antichità per i suoi templi ma anche per la magnificenza delle sue ville extra moenia.Il progetto è organizzato per stralci funzionali che si potranno succedere nel tempo pur garantendo il potenziamento fruitivo del santuario con l’ampliamento dei percorsi di visita e la valorizzazione delle strutture archeologiche di nuovi comparti. L’obiettivo finale è quello di restituire l’unità dell’impianto santuariale in rapporto al tempio e rendere comprensibile la monumentalità delle architetture ad un pubblico più ampio.Il progetto si pone i seguenti obiettivi:Valorizzazione dell’area attraverso opere ed interventi che interessano la sua accessibilità, la sistemazione complessiva dei percorsi e il consolidamento e restauro delle strutture murarie antiche;Restituzione della leggibilità dell’impianto generale del santuario e del rapporto Tempio – portici;Potenziamento della fruizione delle strutture archeologiche con l’ampliamento della zona visitabile che comprenderà la porta meridionale e gli ambienti adiacenti recentemente posti in luce di cui si propone la copertura in legno lamellare e metallo. Il piano di copertura, praticabile, sarà in parte utilizzato come punto di appoggio e di passaggio per la passerella sospesa che condurrà al tempio riunificando le due aree.In una parte del volume coperto, si prevede di allestire un centro visita con antiquarium e punti informativi.Fruizione integrata e valenza territoriale mediante interventi di connessione dell’area archeologica ad altre realtà paesaggistiche, urbanistiche, artistiche di riferimento e l’inserimento del sito in un circuito di percorsi storico-archeologici e ambientali che possano incidere sul livello delle presenze turistiche nella regione durante tutto l’anno.

2014
Committente: Comune di Lanuvio
Prestazione professionale: progetto definitivo
Importo: € 382.000,00